Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 17 maggio 2010

GF COOPERATORI


15°ASS (Nel gruppo del 7°)
4°cat
kg 62,8 c°15,8 fresco e coperto in mattinata poi è andata sempre piu migliorando



LE SALITE

BAISIO 19'31 8,063km 4,4% 306w 79rpm 24,8vm 1094VAM
POIAGO 12'29 4,697 5 276 80 22,6 1120
VALESTRA 6'43 2,011 7,1 301 65 19 1277
S.VITALE 4'10 1,677 4,1 276 79 24,1 994
CARPINETI 8'19 2,476 7,3 300 67 17,9 1306
TRINITA 9'36 2,467 8 284 68 15,6 1231
CANOSSA 20'28 7,584 4,3 266 73 22,2 956


LA MIA CORSA:

Purtroppo sabato mi hanno annulato una gara a cui tenevo, e in piu questo ha scombussolato i miei piani, cosi sono arrivato a domenica con due giorni consecutivi di rulli, poco male un po di scarico ci stava comunque bene.
Sabato sera ho fatto un po fatica ad addormentarmi ma una volta che ci sono riuscito la notte è passata via bene, e al risveglio( 5) tutto ok.

Per una volta nessuna trasferta ma GF vicino a casa, come percorso e tipo di gare erano meglio altre concomitanze, ma ripeto per una volta che ne ho una vicino a casa.

Solita colazione e poi via, viaggio breve, ma una volta la scopro di non risultare iscritto, per fortuna risolto tutto senza troppo penare.
Ho avuto tutto il tempo di svolgere le operazioni preliminari con tutta calma.
Qualche dubbio sul come vestirmi, e che ruote scegliere visto che il cielo non era certo incorragiante al contrario delle previsioni. Alla fine per fortuna il tempo è andato via via migliorando, ma al mattino sentivo davvero freddo.
Per le ruote zipp posteriore neutron anteriore.

Nessun problema per la griglia infatti davanti ai tappetini eravamo in pochi.

Prima lunga parte di pianura veramente da nervi a fior di pelle come in tutte le gf che partono dalle citta, questa volta sono stato fortunato, evitato due tre cadute davvero di un soffio.
Pero mi sono subito trovato con ottime sensazioni anche nei rilanci che di solito mi mettono in crisi.

Sono riuscito quest'anno a portarmi davanti al momento giusto, cioe nella salitella che precede la discesetta che porta all'attacco di Baiso. Ho comunque sofferto l' attacco della salita( anche perche Malori si è messo a fare il fenomeno.............poi rimasto davanti a noi pochi sec per una marea di km, fino a che non l'ho piu visto e no so poi che fine abbia fatto).
Ho stretto i denti per rimanere agganciato al primo gruppo, avendo anche un momento di iperventilazione, ma sono riuscito a difendermi e a scollinare col primo gruppo. discesa veloce in cui ci siamo sgranati per poi riacciopparci a valle non senza una buona dose di fatica.
Anche nel fondo valle sono continuati gli scatti ( oggi ho fatto una fatica boia ad alimentarmi, non ci sono stati momenti di pausa), ma alla fine siamo arrivati all'imbocco di Poiago tutti insieme.
In salita ho sofferto la prima dura rampa per poi invece stabilizzarmi bene.
Al bivio dei percorsi eravamo in 14, dopo per il lungo siamo rimasti in 8, pensavo e speravo in un periodo di calma visto che mancavano ancora tanti km all'arrivo ma cosi non è stato, e la battaglia è continuata.
Io ho cercato di stare il piu coperto possibile per non spendere energie inutili, operazione riuscita fino alla discesa prima dell'attacco di Carpineti, Li Faella ha fatto l'ennesimo forcing, e ci siamo di nuovo sparpagliati, e cosi mi sono presentato all'imbocco salita un po staccato, mi è mancato il fuori giri per riaccodarmi, operazione invece riuscita a Fabrizio a Spada ed ad un paio di Ukraini(fuori corsa), qui mi è mancato qualcosa temo anche a livello di testa, e cosi il treno buono se ne è andato.
E' Cominciata la mia cronometro quasi individuale (72 KM 33,3vm), con la speranza di mantenere il 7° posto. Per strada ho poi ripreso uno degli Ukraini, che pero mi ha dato davvero pochi cambi fino alla pianura finale. Io sono riuscito comunque a tenere un buon ritmo, cosi come buone sono state le gambe fino a fine corsa e questa è una nota nettamente positiva.
Gli ultimi 20 km di pianura( per fortuna molto meno di quelli dello scorso anno) li ho fatti ai 42,3Vm con l'aiuto oltre che dell'ukraino di un gruppetto del medio.
Quando gia dentro Reggio pensavo di essere riuscito nell'impresa mi sono visto piombare addosso il gruppetto dietro ( che doveva avere proprio un bel ritardo per ripredermi solo alla fine), e cosi beffa dal 7° al 15° posto, e il rammarico mi è rimasto adosso rovinandomi un po la giornata.
Sono comunque convinto di non essere riuscito a dare il meglio di me, spero di tornare alla massima grinta gia domenica a Broni.

Oggi ho avuto anche un'attacco di mal di fegato, con ogni probabilita per lo sforzo oltre che per la difficolta di alimentarmi.



4 commenti:

Anonimo ha detto...

arriveranno i risultati. lo spirito di critica su te stesso ti porterà sicuramente a risultati di rilievo.

Ghila ha detto...

simpatica l'ambulanza contro mano alla rotonda di Scandiano eh? comunque dai sei andato bene e poi la stagione è ancora lunga!

Anonimo ha detto...

maloro = adriano malori?

Anonimo ha detto...

sai perché secondo me non sei riuscito a rientrare sui primi su quella salita???Perchè avrai guardato l'srm e ti sei accorto che stavi facendo troppo un fuori giri ed allora hai alzato il gas....secondo me non c'è altra spiegazione, con tutte le gare che hai fatto finora, mi sembra strano che ti manchi il fuori giri....se no allora non è proprio nelle tue caratteristiche...