Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 31 marzo 2010

TOT MARZO

KM 1656,8
120H42'
C°11,2
KG 63
DISL 21581M
GARE 4 TOT4


Oggi 10 partenze da fermo-salite di potenza-e salite ripidissime

martedì 30 marzo 2010

FACCIO MIE LE PAROLE DI CUNEGO
CON LE DOVUTE PROPORZIONI

Faccio quello che posso, do quello che ho.
E accetto i risultati, anche quelli negativi. Esistono limiti fisici. Il mio principio è questo: fare quello che si può come si deve. A posto con la coscienza. La gente ti conosce, capisce, apprezza, stima, rispetta. C' è un ordine di arrivo della giornata, che stavolta mi ha penalizzato, e c' è un ordine di arrivo – diciamo così – della vita, dove ognuno guarda a se stesso. Non sono l' unico a fare quello che può come si deve. Però lo faccio. È già capitato che certe classifiche debbano essere riscritte, a competizione finita, e io ci rimango male.

Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo


RULLI 1H24

C°14,3 COPERTO
63,3KG

LAvori in agilita ma di qualita nonostante il mal di gambe...............e tutto sommato buone risposte

IL PAGELLONE

ORGANIZZAZIONE VOTO 5,5

Si sono organizzati veramente male con le griglie e le fasi di partenza e questo ha complicato tutto e reso il tutto pericoloso
LOCATION voto 7

Comoda distribuzione ok

IL PERCORSO VOTO 5,5

Distribuite male le poche salite troppo pianura fra una e l'altra

PARTECIPAZIONE voto 6,5

Buoni numeri e alto livello

PACCO GARA VOTO 7

Di quelli che piacciono a me

SICUREZZA voto 5

Detto della partenza, un po troppo incasinati gli ultimo km

LE STRADE VOTO 6

Non tutto perfetto ma nella norma

lunedì 29 marzo 2010

GF RICCIONE


Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo

37°ASSOLUTO(nel gruppo del 14°)
9°SENIOR

C°13,4 Splendida giornata

LE SALITE:



S.MARIA DEL MONTE 6'49 3KM 4,3% 323W 87RPM 26,6Vm 1135VAM
SALUDECIO 7'54 3,279 4,5 297 85 25 1116
MANODAINO 3'16 1,322 5,3 309 79 24,3 1286
PIEVE DI CARPEGNA 16'04 6,278 5,3 308 75 23,4 1236
PONTE CAPPUCCINA 3'00 1,23 4,8 295 83 24,6 1180
GRIMANO TERME 6'48 2,391

LA MIA CORSA:

Eccomi qui 8° Gf stagionale portata a casa e Week end nel complesso positivo.
Per una volta sono rimasto solo soletto( da Lugo si torna in camper), ma sono comunque riuscito ad organizzarmi al meglio, senza problemi assorbendo tutto sommato bene anche il cambio di orario.
Per fortuna il meteo ci ha dato per una volta una mano e non ho patito il freddo nemmeno all'alba( partenza corsa 8,30 del nuovo orario............)

Tutte le operazioni preliminari fatte con la massima tranquillita, mi anno assegnato un pettorale da prima griglia, ma è servito a poco perche hanno fatto su un casino allucinante e cosi la partenza è stata un po complicata. Infatti al pronti via mi sono trovato ad inseguire, pero mi sono subito accorto di un'ottima gamba che mi ha permesso un rientro sulla testa della corsa abbastanza veloce (4\5 km a saltar sulle ruote), niente a che vedere con le brutte sensazioni delle prime GF stagionali.
Una volta davanti ho cercato di stabilizzarmi li fino all'imbocco della prima salita, salita in pratica fatta da tre gradoni, e saltata via in gruppone, dove non ho avuto mai momenti di vera difficolta, anche perche abbiamo scollinato in tanti, e la discesa a fatto rientrare altri, insomma a valle eravamo proprio un bel gruppone.

Da qui in poi 40km di pianura o meglio mangia e bevi, con vento contro, ho deciso di starmene un po coperto, scelta sbagliata visto che è andata subito via la fuga buona( di una decina), con dentro gente forte, o provato tardivamente un timido rientro nel momento in cui sembrava fossero prendibili ma è andata male. Andata via la fuga dietro abbiamo continuato abbastanza blandamente con qualche scatto qua e la, io ho provato tre quattro volte senza mai pero riuscire a fare minimamente la differenza, cosa riuscita ad altri corridori che si sono avvantaggiati, qualcuno è stato poi ripreso in salita ma mi sa che altri no.

Arrivati alla salta di Carpegna in pratica l'unica vera, sono riuscito ad imboccarla in seconda posizione poi quando i big rimasti in gruppo si sono scatenati ho dovuto mettermi al mio ritmo, ma non sono certo caduto in disarmo infatti sono rimasto agganciato al gruppetto Montanari, mentre davanti c'erano altri due gruppettini. Mi manca sempre un po di fuorigiri che mi permetterebbe di stare con i primissimi o li vicino quando si scatenano, visto che poi il fondo è ottimo il Wattaggio delle salite finali è piu o meno lo stesso delle prime.
Stando attaccato al gruppo Montanari sono riuscito a riportarmi sul gruppo davanti a me prima dello scollinamento, poi a fine discesa siamo anche piombati sull'altro gruppo che si era avvantaggiato.

Da li in poi siamo andati piuttosto regolari tanto che ci sono stati molti rientri.
Ultima e lunghetta fase di pianura ancora scatti, le mie gambe non erano piu al 100% quindi piu di tanto non ho potuto fare, altri atleti ci sono avvantaggiati.
Nel finale mi sono trovato in tre\quattro visto che il resto del gruppone ha tirato dritto ad un bivio, sembrava potessimo arrivare alla fine, invece siamo stati ripresi dopo l'ultimo km.
Volata finale in salita poco convinto.

Alla fine risultato bugiardo, sono soddisfatto di come è andata, sperando di continuare a crescere,.
Il meteo continua ad essere instabile ma cerchero di lavorare al massimo


venerdì 26 marzo 2010

uscita 25-03


c°18 velat
kg 63,1

Ottimo lungo in compagnia al giusto ritmo senza tiramenti di collo




mercoledì 24 marzo 2010


c° 14,6 kg 62,9

RULLI 1H


PARTENZE DA FERMO
SFR
RIPIDO CON TIMIDE VARIAZIONI DI RITMO

martedì 23 marzo 2010

IL PAGELLONE



ORGANIZZAZIONE VOTO 6

Troppo traffico nel finale, e location un po smorta

LOCATION voto 6

Comoda ma un po smorta

IL PERCORSO VOTO 6

Belle e impegnative le salite, ma troppa piana tra la seconda e la terza, e poi il passaggio a livello......................

PARTECIPAZIONE voto 6,5

Buoni numeri viste le concomitanze

PACCO GARA VOTO 6,5

Accettabile

SICUREZZA voto 7,5

Non ho visto grosse pecche, e nemmeno macchine nel percorso

LE STRADE VOTO 6

Non tutto perfetto ma nella norma

LAVORI SUL RIPIDO


Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo

C°11,2 UMIDICCIO
KG 63,5

lunedì 22 marzo 2010

GF FRANCIACORTA









Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo

16°ASS( volata per il 9°)
9°SEN
C°10,3( miracolo neanche una goccia)
LE SALITE
PARZANICA 30'47 12,58km 4,7% 302W 87RPM 24,5VM 1140VAM
GRANDOSSO 9'05 2,515 8,7 329 65 16,6 1440
S.GIOVANNI 16'59 5,035 6,8 298 64 17,8 1215
3 TERMINI 9'28 3,302 5,4 292 72 20,9 1141
LA MIA CORSA:
Seconda trasferta in camper, e sono sempre piu contento di questa opportunita datami da Michele Giovanna, per me è di una comodita unica, riesco a fare tutte le cose come piacciono a me con i tempi giusti e la compagnia è sempre ottima, anzi non so come facciano loro a sopportarmi.La vigilia è passata via bene solita doppia seduta di rulli( quando la tempistica me lo permette), poi via ad Iseo ( purtroppo non ho potuto vedere la Sanremo in diretta, ma rivista dopo non mi e piaciuta, comunque sono contento per Freire).Ormai ho imparato a non farmi troppe menate per le previsioni meteo( chiaro che un po di inquietudine c'e sempre), domenica mi alzo guardo che tempo fa e decido come vestirmi, e questa volta siamo stati davvero premiati infatti nemmeno una goccia a dispetto delle previsioni pessimistiche.Domenica mattina mi sono alzato tutto sommato bene( ore6) dopo una nottata ok, standart colazione, poi relax e pian piano mi sono messo in moto e poi in griglia con una 30' di minuti di anticipo( prima griglia 1-250).Non ero posizionato avantissimo, e questo l'ho pagato al pronti via, infatti ci sono stati buchi e mi sono trovato un pò staccato, ma niente panico infatti saltando sulle ruote sono rientrato abbastanza in fretta.A crearmi maggiore problema c'e stato il fatto che mi sono ritrovato tutta la gara con una ruota che toccava il freno( errore mio non ho controllato bene dopo il cambio di pattini), la cosa mi ha condizionato a livello psicologico per tutta la corsa, e un po penso anche a livello di energie perse ma non so quantificare, anche perche ho perfino il dubbio sia il mozzo delle neutron dopo l'acqua di Camogli, questa settimana svelero l'arcano.Prima salita imboccata tutto sommato in una buona posizione, ho sofferto un po i primi km, poi mi sono sentito sufficientemente sicuro, tanto che pensavo fossimo andati piu piano dell'anno scorso e invece alla fine 3" in meno. Ho anche provato uno scatto venuto una mezza ciofeca per problemi di cambiata scazzata e per i problemi con la ruota. Discesa da prendere con le molle perchè umidiccia e veloce, comunque me la sono cavata.Una volta a valle ci asiamo trovato in una trentina con via solo soletto giussani che ha fatto davvero un bel numero( visto solo all'arrivo del medio), noi come squadra avremo dovuto organizzarci e tirare per prenderlo, ma abbiamo ancora problemi di amalgama possiamo migliorare.Dopo il bivio dei percorsi ci siamo trovati davanti in una 25\30, e sotto col Grandosso, esattamente il tipo di salite che non digerisco, cioè dura dura, in piu la strda viscida mi faceva slittare la ruota e da seduto non rendo su queste pendenze e infatti ho dovuto quasi dubito alzare bandiera bianca, meglio nella seconda parte meno pendente ho comunque scollinato un po troppo staccato, giu a tutta in discesa e ho sbagliato una delle prime curve per fortuna che c'era una strada come via di fuga, quindi retromarcia e giu di nuovo, sono rientrato sui dui con cui ero e sul mio compagno Luca, a valle ci siamo trovato in bel gruppettino, e con buona collaborazione e buona lena siamo rientrati sul gruppo davanti, ma in 6 erano gia via con il mio Compagno Fabrizio. Giustamente noi lo abbiamo protetto, e cosi la kuota con Podesta e quindi siamo andati via a regime ridotto e da 30" il distacco si è ban presto dilatato. In questa lunghissima fase di pianura ci sono stati parecchi scatti, il piu deciso di Bardi, cosi mi sono mosso in prima persona per chiudere operazione quasi fatta pero mi sono spostato un'attimo prima e nessuno ha completato l'opera, per fortuna che poi Luca è stato bravo a rientrarci in prima persona, e davanti si sono trovati in tre, sono rimasti sempre abbastanza a tiro, fino a quando noi( non loro ) ci siamo triovati un passaggio a livello chiuso( qualche volpone è passato lo stesso rischiando grosso fra l'altro), e cosi li abbiamo persi.Prima dell'imbocco dell'ultima salita è andato via un'altro gruppetto col mio compagnio Cannella.Ultima salita veramente con pendenze impressionanti , fatta a gradoni, sul ripido ho pagato dazio ma grazie all'srm sono riuscito a gestirmi davvero al meglio, recuperando ogni volta dove spianava( si fa per dire), e alla fine anche di Tre Termini siamo rientarti( eravamo rimasti in tre) sul gruppo Cannella, e afine discesa( con problemi alla ruota) anche su altri 3\4 davanti.Cosi sono arrivato a giocarmi la volata per i l9° posto, fatta poco convinto perche troppo rischiosa per i miei rischi.Bene cosi siamo in crescita, segno che quando riesco a lavorare bene la gamba risponde peccato che il meteo ci sia di nuovo rimesso a fare i capricci.Comunque sotto con Riccione







venerdì 19 marzo 2010

GIRO GIOVEDI


Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo

C° 13 KG 63,1

Ottima uscita lunga in compagnia, con due belle salite fatte di buona lena senza ammazzarmi, finalmente con un meteo incoraggiante, peccato che domenica mi bagnero e di sicuro non sara un toccasana per la mia tosse\raffreddore.

Una buonisima settimana

LUNEDI- sgambata 2h45
Martedi 2h45 con lavori al medio sia in salita che in pianura
Mercoledi 2h45 con partenze da faremo e lasvori soglia

giovedì 18 marzo 2010

CHIEDI CHI ERA COPPI

CHIEDI CHI ERA COPPI

"Chiedi chi era Coppi", un libro de La Gazzetta dello Sport dedicato al campione italiano del ciclismo, a 50 anni dalla sua morte.
Alle 8.40 del 2 gennaio 1960 moriva Fausto Coppi. Sono passati 50 anni eppure il ricordo del più grande campione del ciclismo, anzi dell'atleta italiano più amato di sempre, è freschissimo. àˆ come se il mito alimentasse se stesso. Il più giovane vincitore di Giro d'Italia (a 20 anni nel 1940) e il primo a conquistare la maglia rosa e quella gialla nello stesso anno (1949) ha diviso l'Italia del secondo dopoguerra anche per la rivalità con Ginettaccio Bartali, anche per il suo amore per la Dama Bianca. è morto a 40 anni per una banalissima malaria. E sarebbe bastato il chinino...



BELLE FOTO PER IL RESTO NULLA DI NUOVO

mercoledì 17 marzo 2010

GENERAZIONE EPO

TROVATELO ( se ci riuscite) LEGGETELO, GUARDATE I NOMI CITATI E POI SE RIUSCITE A NON CHIUDERE PER LO SCHIFO TANTE PRESTAZIONI VENGONO SPIEGATE

martedì 16 marzo 2010

IL PAGELLONE

ORGANIZZAZIONE VOTO 7
Direi nessuna grossa pecca, tutto fatto a dovere

LOCATION voto 7

Direi senza nulla da criticare

IL PERCORSO VOTO 7,5

Nonostante la variazione di percorso risulta una gara sempre dura sopratutto per il suo inizio davvero devastante senza un metro di respiro

PARTECIPAZIONE voto 8


Sia per numeri che per livello davvero alta

PACCO GARA VOTO 3

Meno di cosi si fa fatica da immaginarlo..................

Piuttosto scarno

SICUREZZA voto 7,5

Non ho visto grosse pecche, e nemmeno macchine nel percorso

LE STRADE VOTO 6

Non tutto perfetto ma nella norma

Chiaramente questi giudizi sono opinione mia ben lontani dal volere essere BIBBIA


lunedì 15 marzo 2010

GF LA SPEZIA


Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo

C° 11,6 KG 62,3

32° ASS 24°CAT


LE SALITE:

LITORANEA 14'21 6,591KM 27,6Vm 4,4 % 1213VAM 316W
VOLASTRA 15'09 4,609 18,3 8 1457 320
TERMINE 5'05 2,307 27,2 4 1098 299
MONTALE 12'14 4,158 20,4 5,8 1182 294
PLANPUNT 28'45 8,759 18,3 6,6 1204 273
ROVERANO 4'33 1,409 18,6 7,3 1358 292
VISEGGI 3'58 1,363 20,6 6,8
1391 329


LA MIA CORSA


Per una volta niente trasferta ma tutti in giornata senza intoppi di sorta, gia da Iseo si torna in camper altrimenti mi toccherebbe uno spaglio eccessivo(4).
La nottata è stata ok e per fortuna mi sono alzato senza lo stato di vuoto sofferto il giorno prima e con un buon peso.
Dal punto di vista meteo buona giornata( a casa mia comunque -1), ma preferirei temperature un po piu elevate, comunque da questo punto di vista non ci sono stati problemi di sorta.
Sono arrivato a La Spezia con la giusta tempistica che mi ha permesso di fare tutte le cose con calma, e farmi anche un buon riscaldamento in compagnia, dove tutto sommato mi sono trovato con buone sensazioni.
In griglia ben davanti.
Pronti via e subito salita della Litoranea e devo dire che ho sofferto meno di altri anni tanto che pensavo fossimo andati piu piano e invece pur non essendo record abbiamo comunque fatto un'ottimo tempo. Avevo avuto anche l'istinto di scattare ma sono stato anticipato da Fabrizio, bravo lui, che sta andando davvero forte.
Scollinato col gruppone inseguitore, discesa senza problemi se non fosse che come sempre arrivo all'imbocco della volastra troppo indietro e questo pregiudica la salita, comunque sono riuscito a recuperare posizione e dando veramente tutto sono riuscito ad agganciarmi e ad rimanere nel gruppetto Montanari con i primi sempre a vista, la rumba è sempre stata notevole anche nella parte sucessiva in costa insomma non ho avuto momenti respiro perche sempre comunque a tutta.
Sapendo che avrei sofferto la picchiata su Levanto( specie la seconda parte), ho cercato di portarmi nelle prime posizioni del gruppo, ma non ci sono riuscito, e ancora una volta la discesa mi è stata fatale, infatti sono arrivato giu staccato di 200m circa, eravamo solo in tre e lo spazio troppo breve per rientrare prima dell'attacco di Montale.
A Montale mi sono messo al mio ritmo recuperando qualche posizione( tempo mio record), ma senza mai poter pensare di rientrare. Solo ho scollinato e solo ho affrontato la discesa.
La salita verso Reggimonte Planpuntasco l'ho patita specie nella seconda parte quando sono stato raggiunto da un gruppetto che ad un certo punto ho dovuto anche mollare , ma appena è spianato sono rientrato.
Da li in poi siamo andati abbastanza daccordo e regolari, peccato essere stati raggiunti da un gruppetto a pochi km dall'ultimo strappo. Ultimo strappo dove come sempre c'è stata bagarre, ma poi le posizioni si sono decise nella picchiata, dove ho pagato dazio.
Alla fine posso essere soddisfatto della prestazione, siamo sui valori degli altri anni se non meglio, e in piu fisicamente sono lontano dall'essere all 100% tosse e catarro non ancora debellati.
Speriamo arrivi presto il caldo

sabato 13 marzo 2010

ALTRA SETTIMANA NON FACILE

Lunedi dopo una nottata tuto sommato ok ho portato a casa una classica sgambata post gara, purtroppo la situazione raffreddore tosse è peggiorata.

Notte fra lun e mart la piu difficile in pratica avro dormito un paio di ore visto che avevo un concerto e poi la tosse non mi ha dato tregua.

In piu il mal tempo ci ha messo l'asso con due giorni di nevicate abbondanti che mi hanno costretto quasi chiuso in casa quindi solo rulli, e ancora lavori specifici forzatamente saltati.

Per fortuna la situazione fisica è andata migliorando senza farmaci, anche se non ne sono certo ancora uscito, visto che dopo lo sforzo la tosse ritorna, e al momento sono anche abbastanza vuoto.

Giovedi sono riuscito a fare una buona uscita, con un buon lavoro di potenziamento e anche un test dal risultato non esaltante ma quantomeno anche se di poco il migliore dell'anno.

Ieri semplice sgambata ma non certo una bella gamba, insomma mi sa che a La spezia ci sarà da soffrire.
Pronto come sempre a dare tutto e che sia quel che sia, sperando che la ruota giri......................almeno dal punto di vista meteo

venerdì 12 marzo 2010

IL PAGELLONE

ORGANIZZAZIONE VOTO 7
Direi nessuna grossa pecca, tutto fatto a dovere
LOCATION voto 6

Un po sacrificatama senza grossi inconvenienti

IL PERCORSO VOTO 7

Davvero impegnativo tutto un su e giu con solo una vera salita, ma mai un metro di pianura, e il vento ha indurito ulteriormente
PARTECIPAZIONE voto 10

Molti partenti e sopratutto un livello mostruoso
PACCO GARA VOTO 5

Poverello più una sportina da gara in circuito

Piuttosto scarno

SICUREZZA voto 7

Non ho visto grosse pecche

LE STRADE VOTO
Strade tutto sommato in buonissime condizioni

Chiaramente questi giudizi sono opinione mia ben lontani dal volere essere BIBBIA

lunedì 8 marzo 2010

GF CECINA








C° 8,4 VENTO BOIA

59°ASS


LE SALITE:

GUARDISTALLO 13'03 5,86KM 3,9% 293WATT 91RPM 26,9Vm
MONTEVERDI 19'35 8,665 3,5 272 87 25,6
CANNETO 8'48 3,393 4,5 280 85 23,1
SERRAZANO 8'28 2,29 4,1 275 84 22,4
MICCIANO 15'53 4,963 6,7 290 84 18,8
BIVIO CASALE 9'56 3,386 5,5 266 79 20,5

LA MIA CORSA:

Eccomi qui a parlare di un week end non particolarmente positivo, ma a correre comunque vada mi diverto sempre tanto e fin che sra cosi continuo, il resto conta poco nulla.
Purtroppo non riesco minimimente ad allenarmi come vorrei con questa stagione del C--- lo so è cosi per tutti e non sto accampando scuse, infatti io guardo sempre e solo a casa mia.
Purtroppo settimana scorsa uscito solo Lunedi Martedi e poi la corsa di domenica, e questa settimana pare buttare anche peggio.
In piu continuo a portarmi adosso un raffreddore bastardo adesso tosse catarro dormo poco e male, che palle arrivera anche il caldo o no?
Per fortuna il meteo domenica è stato tutto sommato benevolo quantomeno dal punto di vista delle temperature e della giornata soleggiata, ma un vento boia a complicato una gara gia di persè rognosa, con pochissima pianura e una marea di mangia e beve che con il vento laterale sono stati una goduria.
I presagi non erano stati ottimi visto che la cameriera la sera prima mi ha rovesciato adoso una birra media.................. lascia fare.
Per fortuna la nottata non è stata pessima solo in mattinata la tosse si è fatta sentire, comunque non mi sono alzato malisimo, classica colazione poi pian piano mi sono messo in moto.................
e quando ero pronto per un riscaldamento con il resto della squadra PataTrack filo del cambio chne mi abbandono attimo di panico poi per fortuna si era solo svitato e grazie SEVERINO abbiamo sistemato la cosa senza troppi patemi ma niente riscaldamento , insomma un periodo un po cosi.
Appena arrivato in griglia mi sono subito accorto del livello mostruoso della corsa.
Pronti vie dopo pochi km un po tortuosi subito prima salita fatta di buona lena anche se in gruppone, il vento ogni tanto creava qualche pericoloso sbandamento. Ho scollinato con il primo gruppo senza troppi patemi i problemi sono cominciati a fine discesa quando ci siamo trovati in fila indiana a mangiar erba col vento di traverso ed è cominciato un vero calvario, buchi su buchi ed ad un certo punto mi sono trovato completamente al vento, in piu ho cannato una curva complice una moto e questo mi ha fatto staccare definitivamente, mi sono trovato a bagnomaria in 3\4 massimo con la Luperini e in questa fase di infiniti su e giu ho speso forze che nemmeno ho in questo periodo, ci avvicinavamo sui ganci e allontanavamo nei falsopiani sucessivi, poi siamo stati ripresi da dietro ma l'inseguimento è stato fatto con poca convinzione, ma nonostante questo in un paio di momenti sembrava potessimo rientrare ma poi è arrivata la salita e li ho avuto un momento nero perdendo le ruote dei miei compagni Luca e Fabrizio che sono stati bravi poi a rientrare, invece io sono andato in sofferenza probabilmente pagando gli sforzi precedenti sta di fatto che ho perso l'attimo buono per rimettere in carregiata la corsa.
Dallo scollinamento in po le cose sono andate meglio non ho piu avuto momenti di vera difficolta se non nel tratto di pianura prima dell'ultima salita dove non ho potuto collaborare piu di tanto. Anche la salita di Minucciano ho sofferto ma li per un ritmo davvero alto che del gruppo che eravamo mi ha ci ha fatto scollinare in due, poi siamo stati raggiunti da altri tre. Nel finale abbiamo recuperato anche qualche posizione, insomma un finale in crescendo di un ma giornata non particolarmente positiva.
Non accampo scuse attualmente quaello ch eposo fare è questo, ma non dite che sento pressione perche ho compagni che vanno forte, ma che scherziamo?
Nemmeno L'srm ha influenzato se non in meglio gli allenamenti anche perche ce l'ho da un mesetto solamente, anzi sono convinto che quando il meteo mi permettere di lavorare con la dovuta continuita i frutti si faranno vedere.
Adesso priorita è tornare al 100% della forma fisica.
Voglio solo precisare una cosa io corro perche mi diverto non per i risultati che faccio, chiaro che do il massimo ma sono ben conscio dei miei limiti

venerdì 5 marzo 2010

Che settimana!!!

Lunedi: Positivo il recupero è stato ottimo e insperato dopo una nottata quasi in bianco sveglio alle 2!

Martedi: Mal di gola ma ottima uscita con lavori specifici in soglia, e potenziamento

Mercoledi: Ancora mal di gola..............Pioggia rulli

Giovedi: Un po meglio fisicamente ma pioggia per tutta la mattina si è aperto solo quando ero gia sui rulli non me la sono sentita di cambiarmi di nuovo ed uscire, col senno di poi uno sbaglio visto che rischio di arrivare a Domenica senza strada da martedi...............ma che ci poso fare.

Speriamo solo di riprendermi al 100% fisicamente e di non bagnarmi anche a Cecina

martedì 2 marzo 2010

IL PAGELLONE

ORGANIZZAZIONE VOTO 6,5

Direi sufficienza piena se si considera poi la situazione meteo da elogiare gli addetti agli incroci che si sono scarificati

LOCATION voto 6,5

Molto bello il posto di ritrovo e di arrivo, mancanza un po di parcheggi, e problemi nello sgombero dopo corsa
IL PERCORSO VOTO 7,5

Molto bello ( visto il meteo non so a livello paesaggistico), ripeto bella l'idea dell'arrivo su una salita vera

PARTECIPAZIONE voto 8

Circa 700 arrivati per un livello molto molto alto
PACCO GARA VOTO 5

Come da foto iscrizione ritardata 38,5

Piuttosto scarno

SICUREZZA voto 6,5

Traffico un po troppo aperto, ma incroci ben presidiati

LE STRADE VOTO 6,5
La salita di Lievi un po sfatta ma ci sta l'importante sono le discese



Chiaramente questi giudizi sono opinione mia ben lontani dal volere essere BIBBIA

lunedì 1 marzo 2010

TOT FEBBRAIO

101H32'
1441,1KM
C°5
KG 62,9
18855DISL

4 GRANFONDO

G.F CAMOGLI

Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo

C° 8,6 PIOGGIA BATTENTE PER LARGA PARTE
KG62,7

ALTIMETRO FUORI SERVIZIO

33°ASS 16°CAT

LE SALITE

COLLE CAPRILE 19'47 8,282KM 322W 167Pm 175PM 25,2Vm 4,9% 1216VAM 84RPM
BOCCO DI LIEVI 16'37 7,096 273 159 169 25,6 4,1 1011 84
TRIBOGNA 10'46 3,677 296 156 165 20,5 6 1209 80
COLLE CAPRILE 10'51 3,941 287 158 162 21,9 5,1 1078 78
PORTOFINO VETTA 19'00 5.540 292 159 17,4 6,7 1172 71


LA MIA CORSA:

Eccomi qui gia alla quarta GF stagionale.
Sabato ho fatto molta fatica ad addormentarmi per fortuna una volta che ci sono riuscito le cose sono andate bene, e al risveglio(5) nessun problema, anche il peso ok.
Quindi classica colazione pre gara, e poi in moto per recarmi in quel di Camogli, o meglio Portofino vetta luogo del ritrovo e poi dell'arrivo.
Per fortuna entrambi i viaggi sono stati rapidi e senza problemi.
Sono arrivato col mio solito largo anticipo, ma non è bastato per non rischiare di non trovare parcheggio, per fortuna la mia macchinina sta in posti stretti.
Dal punto di vista meteo giornata fin da subito molto incerta, le previsioni dicevano piogerellina fine, e invece andata che ci siamo presi proprio una bella bagnata, e fine è stata solo in griglia e nei primissimi km, per fortuna mi sono vestito a dovere e non ho mai patito se non la mancanza del berrettino di ordinanza, e cosi complice gli occhiali e la mia miopia ho avuto qualche problema di visione, e gia in discesa on sono un drago....................
Partenza a Camogli centro, e in griglia ho constatato come temevo un livello molto alto ma è normale in questa prima parte di stagione visto che le concomitanze sono veramente poche.
Come sempre ho avuto problemi in partenza a mantenere le posizioni e cosi spendo sempre un pochino di piu per risalire quando la gara entra nel vivo, e la bagarre è scattata subito, sono riuscito a rimanere nel gruppettino Montanari e poco prima dello scollinamento ci siamo riportati nel gruppo di testa. Purtroppo non sono riuscito a a tenere botta nella successiva discesa, bella bagna, tanto che la selezione è stata netta, sono arrivato a valle a meno di 100m dall'ultima ruota buona( anche se non so se poi davanti si sono riaccioppati tutti), rimanendo per ualche km a bagno maria, ma poi sono stato ripreso dal gruppo dietro.
Nonostante si andasse inizialmente di buona lena non siamo mai tornati a vista di quelli davanti, in questo tratto ha anche smesso di piovere, e mi ero anche asciugato ma poi a ripreso ancora piu forte.
Nella salita di Lievi c'e stata una buona rumba, salita abbastanza a gradoni, in discesa ho tenuto botta, ma poi una volta a valle ci siamo riuniti ed anzi il gruppo si è infoltito.
Piuttosto tranquilli fino alla nuova salita tanto che cominciavo a temere per il freddo, idea che mi è completamente passata di mente una volta ripreso salire, nuova selezione sempre piu netta, non so in quanti abbiamo poi scollinato al colle Caprile perche ho badato solo alla ruota davanti senza mai voltarmi indietro.
Lunga planata su Camogli davvero allagata ma sono riuscito a tenere nonostante i freni fossero molto al limite, e infine attacco alla salita finale.
Salita regolare in cui mi sono difeso senza eccellere un paio mi sono scappati, si poteva fare un pochino meglio, ma alla fine sono soddisfatto confermo di essere in crescita anche in una giornata in cui il cuore non ne voleva sapere di salire.

Adesso settimana in cui sto lavorando sulle mancanze che ho rilevato in corsa( poco fuori giro, mancanza di potenza nei falsopiani), sperando che il mal di gola odierno non lasci strascichi.

Il garmin si è allagato speriamo asciughi